Libri consigliati, Tutti

Fuga da Berlino

screenshot_2018-06-26-10-42-22-351_com1610779310.png

 

Ho già avuto modo di incontrare Paolo Chiappero in occasione della presentazione del suo libro alla Mondadori Bookstore di Acqui Terme (AL). La passione con la quale racconta la sua storia, anzi, la storia del padre in fuga dalla Berlino che sta per essere liberata, è contagiosa. Chiappero tornerà a parlarci dei due eroici protagonisti di Fuga da Berlino alla Libreria A Piè di pagina (Nizza M.to) venerdì 29 giugno.

Trama:

Berlino, 1945. Per i prigionieri di guerra rinchiusi nel lager Starke Stähle il tempo sembra essersi fermato, e la speranza di una liberazione ha ceduto il campo alla rassegnazione e all’attesa della morte. Insieme agli altri detenuti ci sono gli I.M.I., gli Internati Militari Italiani, i soldati che dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943 si sono rifiutati di combattere al fianco dei nazisti. Per i tedeschi sono gli “schiavi di Hitler”, i vigliacchi traditori, bestie da lavoro senza diritti né dignità. Da quando è lì, anche Giacomo, come gli altri italiani reclusi, non ha più un nome. Da due anni è il numero 03121 e, tra appelli estenuanti e giornate trascorse ai lavori forzati, vede morire i suoi compagni, vinti dalle malattie e dalla malnutrizione. Finché un giorno il suo amico Rino, il “mago dei motori”, scova una macchina tra le macerie che i prigionieri devono sgomberare nella città distrutta. Non è perfetta ma è in buono stato, con le chiavi infilate nel cruscotto. Ripararla e farla ripartire non è impossibile, così i due internati si convincono che è arrivato il momento di agire, di lasciarsi alle spalle la prigionia e di fuggire dal lager a bordo di quell’affascinante automobile che il destino gli ha fatto incontrare. Per loro sarà l’inizio di un viaggio lungo e disperato verso casa, attraverso campagne e paesi flagellati dalla guerra. Un viaggio fatto di paure e pericoli, ma ravvivato dalla forza di volontà, dal coraggio, da episodi di inaspettata solidarietà tra uomini e donne accomunati da un unico desiderio: dimenticare l’odio e la violenza e ricominciare a vivere. Ispirato a una storia vera, avvincente e serrato come un road movie, Fuga da Berlino è il racconto di un’impresa tanto eroica quanto sorprendente; ma è anche un omaggio sincero all’amicizia, alla fiducia negli altri, alla vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...